Anna Vagli

Anna Vagli

Dottoressa in giurisprudenza con competenza nel campo della criminologia e psicologia investigativa, delle scienze forensi, Criminal Profiling e sopralluogo tecnico sulla scena del crimine. Sono inoltre specializzata in casi di bullismo, Cyberbullismo e cyberpedofilia.

Eventi

Medici & Legge

15 Giugno 2019

Il corso intensivo in responsabilità del medico e dell'esercente la professione sanitaria si pone come obiettivo quello di fornire al personale sanitario strumenti pratici per scongiurare il rischio di qualsivoglia ipotesi di responsabilità civile e penale. A tale scopo, attraverso lo studio di casi pratici e alla luce della recente riforma della responsabilità medica, verranno analizzate le principali linee guida e il loro rapporto con il nesso di causalità, nodo gordiano della responsabilità medico-chirurgica.

leggi di più

Prevenire il bullismo

14 Giugno 2018

Il 14 giugno 2018 sono stata invitata ad intervenire alla seduta  consiglio comunale e provinciale congiunto in tema di bullismo, incentrato sul ruolo della scuola nella prevenzione di simili episodi. La seduta straordinaria, svoltasi a firma del Presidente, si è svolta nella Sala Ademollo presso il Palazzo Ducale ed ha rappresentato un profondo momento di riflessione per tutte le istituzioni cittadine

leggi di più

Articoli e pubblicazioni

Tra coperture ed insabbiamenti: la morte di Stefano Cucchi

3 Giugno 2019

La storia di Stefano Cucchi iniziava nella notte del 15 ottobre del 2009 e racconta la sofferenza e l'agonia di un ragazzo di trentuno anni, che in via Lemonia a Roma, nei pressi del Parco degli Acquedotti, veniva fermato dai carabinieri. Arrestato quella stessa notte in conseguenza del ritrovamento di ventotto grammi di hashish e di qualche grammo di cocaina, veniva accompagnato a casa dai carabinieri. 

leggi tutto

Raffaele Sollecito racconta la sua nuova vita

31 Agosto 2018

Sono passati 11 anni. Raffaele, oggi, di anni ne ha 34. È un ragazzo come tanti altri della sua età. Un ragazzo che però ha l'esigenza di riscattare la propria immagine «da uomo libero e da cittadino».
Sollecito denuncia ancora il fatto di subire le conseguenze degli anni passati in carcere e il risarcimento per ingiusta detenzione negatogli dalla Corte di Cassazione.
«La mia storia può essere, in negativo, un esempio di come funziona la giustizia italiana», ha dichiarato.

leggi tutto

Don Pilade Niccoletti, il parroco amato dai giovani

17 Agosto 2018

Fra le mura dell'edificio si aggira ancora il ricordo di un giovane parroco, Don Pilade Niccoletti, barbaramente ucciso il 17 ottobre del 1985 e tra quelle strade, tra le nostre strade, camminano ancora i suoi assassini. Ci sono delitti che vanno oltre la cronaca e sono destinati a stigmatizzare per sempre la storia di una comunità. L'omicidio Niccoletti è uno di questi.

leggi tutto